Riflettori accesi sulla Magna Grecia e sul suo vitigno principe, il Primitivo, nel secondo weekend di marzo, con una serie di iniziative targate Movimento Turismo del Vino Puglia che hanno portano alla ribalta un territorio e un vitigno di Puglia tra i più intriganti, eleganti e dalle grandi potenzialità, in occasione di “Anteprima Cantine Aperte”.

Un appuntamento inedito, per tutti gli appassionati ed enoturisti, svoltosi sabato e domenica scorsa nelle cantine aderenti della provincia di Taranto socie del Movimento Turismo del Vino Puglia, con cui è stato presentato, nella nostra regione, il calendario 2018 degli eventi dedicati alle visite e alle degustazioni in cantina. Fil rouge delle due giornate, la rievocazione in forma simbolica di una tipica festa agreste dedicata al dio Dioniso: le Antestèrie. Questa celebrazione si teneva ogni anno in Magna Grecia nel mese di Antesterione (da metà febbraio a metà marzo), per festeggiare il piacere del vino e l’inizio del "fiorire primaverile". Secondo la tradizione, in questi giorni le città si popolavano degli spiriti degli antenati, chiamati Cari; come protezione, si regalavano rametti di biancospino, si indossavano maschere, si aprivano i grandi vasi del vino nuovo (pìthoi) e si mangiavano i kòllyba ("pasticcetti"), dolcetti con grano, noci, uva, melagrana, vincotto, i cui ingredienti avevano una forte valenza simbolica, come buon augurio di rinascita e fertilità. Al calar della notte la festa finiva, e si gridava: «Thyraze kêres, oukét’Anthestèria!» (‘fuori, dèmoni, sono finite le Antesterie!’). 

Ad accompagnare la due giorni dedicata al millenario legame tra questa splendida parte di Puglia e la cultura vitivinicola, anche un educational tour - il “Premio Giornalistico Puglia Press Tour® Primitivo” e lo speciale evento di degustazione svoltosi a Manduria da Vinilia Wine Resort. 

Partito lo scorso 9 marzo, il press tour proseguirà fino al 13, con un gruppo di 10 giornalisti, rappresentanti delle più importanti testate nazionali di settore, ospiti del Comune di Taranto, in tour tra i luoghi più suggestivi della zona, per apprezzare le architetture, l’artigianato, la gastronomia, i paesaggi e approfondire l’antico legame fra territorio, agricoltura e storia, cogliendo gli aspetti più significativi della produzione da cui nasce il Primitivo. 

Il momento clou si è svolto, domenica 11 marzo, a Manduria, per la “degustazione panoramica” di ventuno vignaioli produttori di Primitivo, consorziati del MTV Puglia e non, che hanno offerto il meglio delle loro produzioni per raccontare i mille volti di una varietà dalle mille potenzialità.

Presenti le cantine: Antica Masseria Jorche - Torricella | Antico Palmento - Manduria | Cantina Sociale di Lizzano - Lizzano |  Cantine San Giorgio - San Giorgio Ionico | Cantolio - Manduria | Cantore di Castelforte - Manduria | Erario - Manduria | Erminio Campa - Torricella | Felline - Manduria | Cantine San Marzano - San Marzano di San Giuseppe | Gianfranco Fino - Sava |  Masseria Surani - Manduria | Mille Una - Lizzano |  Morella - Manduria | Produttori Vini Manduria - Manduria | Tenuta Giustini - San Giorgio Ionico | Tenuta Zicari - Taranto | Tenute Eméra - Lizzano | Trullo di Pezza - Torricella | Varvaglione - Leporano | Vetrère - Taranto.

Ad ospitare l’evento, realizzato in collaborazione con la Fondazione Italiana Sommelier FIS - Delegazione Terre dei Messapi,  Vinilia Wine Resort, antica dimora degli inizi del ‘900, residenza estiva della nobile famiglia degli Schiavone e oggi, dopo un’attenta e raffinata attività di restauro conservativo a cura della famiglia Parisi Lacaita, punto di riferimento per l’accoglienza e per un’autentica esperienza nella terra del Primitivo. Il Wine Resort è anche sede della FIS in provincia di Taranto. Tra i presenti, sono intervenuti Mariateresa Varvaglione presidente del Movimento Turismo del Vino Puglia; Giuseppe Cupertino, presidente Fondazione Italiana Sommelier Puglia; Vittoria Cisonno, direttore Movimento Turismo del Vino Puglia. 

Simbolo della Puglia del vino in tutto il mondo, il Primitivo deve il suo nome al sacerdote Francesco Filippo Indelicati, che verso la fine del XVIII secolo compì studi approfonditi su questa varietà. Attraverso diverse selezioni di vitigni della stessa tipologia, direttamente in vigna, ne individuò uno che si distingueva dagli altri per la precocità di maturazione, battezzandolo così con il nome di Primativo o Primaticcio, o con il termine latino Primativus. In Puglia, con oltre 4000 ettari vitati,  esistono una Docg - Primitivo di Manduria Dolce Naturale - e due Dop specifiche e dedicate - Primitivo di Manduria e Primitivo di Gioia del Colle - con riferimento esplicito ai Comuni storicamente più vocati. Poiché gli ambienti pedoclimatici di queste aree divergono anche vistosamente, i relativi vini delle due denominazioni possono risultare anche molto diversi nel gusto. Ovviamente l'impiego di questa varietà è previsto in altri numerosi disciplinari a denominazione di origine di Puglia. Un vitigno, quindi, dalla ricca storia e dal grande prestigio, che le penne dei giornalisti partecipanti avranno il compito raccontare in tutte le sue sfaccettature, attraverso la descrizione, recensione e promozione del territorio, dei vini, dei vignaioli e delle aziende incontrati nel corso del tour.

L’educational, cofinanziato dal Comune di Taranto, rientra nel progetto dell'Assessorato all'Industria Turistica e Culturale della Regione Puglia finanziato dal Programma operativo Regionale FESR-FSE 2014 – 2020 “Attrattori culturali, naturali e turismo”, Asse VI – Tutela dell’ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali – Azione 6.8 Interventi per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche, Avviso pubblico per l’organizzazione di iniziative di ospitalità di giornalisti e opinion leader promossi dai Comuni o unioni di Comuni della Regione Puglia 2018 e finalizzate alla conoscenza del territorio e dei suoi attrattori materiali e immateriali.

I VIDEO




GUARDA LA PLAYLIST


LE IMMAGINI

Il Tour



Il Wine Tasting

RASSEGNA STAMPA LOCALE

Testimonials

A proposito della campagna
"io sto con gli #ulividipuglia"

Come sempre unici e avanti a tutti. N° 1! Bravi, bravi, bravi!

Pietro Zito - Chef
Ristorante Antichi Sapori (Montegrosso - BT)

Le nostre app

scaricale gratis dal tuo market